• Tappa 1: Salite ripide

    Tappa 1: Salite ripide

    Nei Paesi Baschi, dove inizia il Tour de France 2023, grandi eventi geologici hanno portato a ripide salite nel corso di milioni di anni.

  • Tappa 2: Carso

    Tappa 2: Carso

    Non sempre sono necessari grandi eventi geologici per ottenere paesaggi mozzafiato. A volte la sottile influenza del carsismo può fare la differenza.

  • Tappa 3: tesoro

    Tappa 3: tesoro

    Zumaia è un tesoro in cui le vongole giganti ci dicono che ora è e che cosa è successo esattamente qui vedendo attraverso il tempo.

  • Tappa 4: Montagne invisibili di sale

    Tappa 4: Montagne invisibili di sale

    Le montagne invisibili di sale della categoria Hors sotto la quarta tappa del Tour de France non vi faranno guadagnare punti polkadot

  • Tappa 5: Maglia da montagna

    Tappa 5: Maglia da montagna

    La maglia da montagna del Tour de France è bianca con pallini rossi, ma in realtà dovrebbe essere verde con pallini rossi. Spieghiamo perché.

  • Tappa 6: Wilson

    Tappa 6: Wilson

    Wilson? C’è un ragazzo di nome Wilson nel Tour? Per quanto ne sappiamo, Wilson svolge un ruolo importante nella zona in cui gareggiamo.

  • Tappa 7: Un bicchiere di vino

    Tappa 7: Un bicchiere di vino

    Un bicchiere di vino con milioni e milioni di anni di storia. Il segreto è tutto nel terreno della regione di Bordeaux.

  • Tappa 8: Un misterioso cratere di meteorite

    Tappa 8: Un misterioso cratere di meteorite

    Un misterioso cratere di meteorite nel sud della Francia dimostra molte cose e lascia ancora più domande.

  • Tappa 9: Giorni esplosivi

    Tappa 9: Giorni esplosivi

    Le giornate esplosive sono frequenti in montagna durante il Tour de France. Il Puy de Dome è particolarmente esplosivo per la sua ricca storia geologica.

  • Tappa 10: Un mistero infuocato

    Tappa 10: Un mistero infuocato

    Perché ci sono vulcani nel Massiccio centrale. È un po’ un mistero, un mistero infuocato per così dire. Vi diamo alcuni indizi!

  • Tappa 11: Maglia bianca

    Tappa 11: Maglia bianca

    La maglia bianca è una delle quattro ambite maglie del Tour de France. Oggi esploriamo il bianco dalla caolinite e l’alimentazione a batteria sul percorso.

  • Tappa 12: Parco Devoniano

    Tappa 12: Parco Devoniano

    Il Devonian Park sembra un luogo incantevole per una passeggiata? Non esattamente. Unitevi a noi in un viaggio attraverso centinaia di milioni di anni e nell’oceano che attraversava la Francia.

  • Tappa 13: Zampe di rana e piedi di dinosauro?

    Tappa 13: Zampe di rana e piedi di dinosauro?

    Sul palcoscenico di oggi troviamo stagni con zampe di rana e tracce di zampe di dinosauro che indicano animali giganteschi. O forse sì?

  • Tappa 14: Forza della natura

    Tappa 14: Forza della natura

    I corridori del Tour de France possono essere una forza della natura. La tappa odierna ci mostra le gigantesche forze che hanno creato le catene montuose.

  • Tappa 15: Montagne imponenti

    Tappa 15: Montagne imponenti

    Montagne imponenti lungo il percorso di oggi e durante le numerose riprese in elicottero che avremo modo di vedere. Tuttavia, non bisogna mai dimenticare i pericoli.

  • Tappa 16: Breve storia di

    Tappa 16: Breve storia di

    La tappa 16 è breve, ma la storia che ha portato allo scenario che vediamo oggi è tutt’altro che breve.

  • Tappa 17: Acqua e ghiaccio

    Tappa 17: Acqua e ghiaccio

    In nessun altro luogo l’acqua e il ghiaccio giocano un ruolo così importante nel Tour de France come oggi. Anche il cambiamento climatico, purtroppo, lo fa.

  • Tappa 18: Un cambio di scenario

    Tappa 18: Un cambio di scenario

    Un cambio di scenario dalle alte Alpi al bacino della Bresse. Oggi incontriamo tovaglie, dinosauri e grandi depositi di sale.

  • Tappa 19: Piedi grandi

    Tappa 19: Piedi grandi

    Attraversiamo il Giura e troviamo tracce dell’era giurassica dei dinosauri. Ma i loro grandi piedi hanno davvero lasciato impronte larghe tre metri?

  • Fase 20: È complicato

    Fase 20: È complicato

    La geologia della regione in cui stiamo correndo oggi è complicata. Anche il nostro blog lo è, ma dopo 20 giorni di Tour de France geologico, siete praticamente degli esperti.

  • Tappa 21: Rospi

    Tappa 21: Rospi

    Rospo? Super Mario? Nella tappa di oggi sugli Champs Elysées. Sembra strano, ma la storia dei “Campi” risale a 600 milioni di anni fa.

  • Tappa 1: Cattedrale vulcanica

    Tappa 1: Cattedrale vulcanica

    Al Grand Départ di Clermont Ferrand si trova una cattedrale vulcanica costruita con materiali provenienti dalla vicina Chaine des Puys.

  • Tappa 2: Scintille

    Tappa 2: Scintille

    Un altro dei vulcani del Massiccio Centrale, ma le scintille sono scomparse da tempo. Speriamo che la gara aggiunga qualche scintilla!

  • Tappa 3: rocce dure

    Tappa 3: rocce dure

    L’eclogite è una delle rocce più dure che esistano. Yvonne Brière ha usato queste rocce dure per dimostrare la sua tesi e diventare una pioniera della geologia.

  • Tappa 4: Fossili

    Tappa 4: Fossili

    I fossili si trovano in tutta la Francia. Nella tappa odierna troviamo molto lungo il fiume Lot, grazie alle particolari circostanze geologiche di questo luogo.

  • Fase 5: Rock it

    Fase 5: Rock it

    Il nostro percorso di gara di oggi lo sconvolgerà. Letteralmente. La storia geologica del Tarn e dell’Aveyron sui vostri passi o sulle vostre ruote.

  • Tappa 6: Anguille

    Tappa 6: Anguille

    I conodonti sono animali simili alle anguille, ma sono estinti. Quest’ultimo fatto ci aiuta a conoscere le scale temporali geologiche con grande precisione.

  • Tappa 7: Stressato

    Tappa 7: Stressato

    Le montagne sono come le persone. Si stressano e, a volte, hanno anche un crollo totale. I Pirenei mostrano cosa accadde allora.

  • Tappa 8: Il futuro del passato

    Tappa 8: Il futuro del passato

    Il futuro del passato è un po’ criptico. È qui che entra in gioco la geologia per prevedere i climi futuri guardando al passato.

  • Geologia dei Campionati del Mondo di Glasgow 2023

    Geologia dei Campionati del Mondo di Glasgow 2023

    Riuscite a immaginare un mondo in cui Scozia e Inghilterra sono due entità diverse? Geologicamente parlando, cioè – non ci addentreremo in altri dibattiti, lo promettiamo! Ecco lo scoop: un tempo le Highlands scozzesi e l’Inghilterra facevano parte di due antichi continenti. La Scozia faceva parte della Laurentia, ovvero il Nord America e la Groenlandia…

  • Tour della geologia della Germania

    Tour della geologia della Germania

    La Germania ha tutto da offrire agli appassionati di geologia e ciclismo. Mentre i sedimenti si stanno attualmente accumulando nel Mare di Wadden tedesco, le rocce più antiche della Germania si sono formate più di due miliardi di anni fa. Tra questi due estremi, ci sono rocce e sedimenti che ci raccontano la storia delle…

  • Geologia della Vuelta a España

    Geologia della Vuelta a España

    Dopo il Tour de France vogliamo portarvi in Spagna per la geologia della Vuelta a Espana che inizia sabato 26 agosto a Barcellona. In generale, esiste una correlazione diretta tra la geologia del percorso della Vuelta e il vincitore della tappa. Le tappe che attraversano i bacini sedimentari – si pensi alle depressioni dove ora…

  • Geologia de Il Lombardia

    Geologia de Il Lombardia

    La geologia della Lombardia ci porta splendidi laghi, antichi oceani e una misteriosa creatura nell’acqua.

  • Geologia di Milano-Sanremo

    Geologia di Milano-Sanremo

    Esploriamo la geologia della Milano-Sanremo con oceani perduti, continenti in collisione e un po’ di risotto e vino.

  • Geologia del Giro delle Fiandre

    Geologia del Giro delle Fiandre

    Non capita spesso che una strada tranquilla faccia notizia, ma la frana del Paterberg unisce la geologia al Giro delle Fiandre.

  • Geologia della Parigi-Roubaix

    Geologia della Parigi-Roubaix

    La geologia si trova letteralmente sui volti dei corridori della Parigi-Roubaix. Vi accompagniamo attraverso il ciclo della polvere.

  • Geologia dell’Amstel Gold Race

    Geologia dell’Amstel Gold Race

    Nell’unica vera classica di primavera olandese, i corridori si godono lo splendido scenario del Limburgo meridionale durante l’Amstel Gold Race. La regione è nota per le sue colline. Questo lo rende molto adatto ad una gara ciclistica! Oltre a questi dislivelli, particolarmente elevati per i Paesi Bassi e che provocano molti dolori alle gambe, la…

  • Geologia di Liegi-Bastogne-Liegi

    Geologia di Liegi-Bastogne-Liegi

    Normalmente ci si aspetta che le montagne e i fiumi le attraversino creando salite e valli? Non nella geologia di Liegi-Bastogne-Liegi.

This website uses cookies. By continuing to use this site, you accept our use of cookies.